EVANGELICA

CHIESA

Una Chiesa, tre

luoghi

Matteo 28:19-20

19 Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,

20 insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente».

1. Fare discepoli non è un optional, ma è un obbligo!

2. Il comando del nostro Signore non è quello di fare proseliti, o dei convertiti.

3. E’ vero però che Gesù sottolinea la necessità di una conversione:

Matteo 18:3 - «In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.

4. Tragicamente, tuttavia, anche molti convertiti, se davvero sono nati di nuovo, non riescono ad andare avanti con Gesù, e il suo piano per raggiungere il mondo attraverso la loro testimonianza non si è mai realizzato.

5. Ma che cos’è un discepolo?

6. Il discepolo è una persona che si dedica a diventare simili a Cristo e riordina progressivamente tutti gli elementi della sua vita per raggiungere tale obiettivo.

Il discepolo è più di un convertito! E’ una persona che non si ferma con la conversione; ma continua a muoversi in avanti con Cristo, sempre imparando di più della sua grazia. 

7. Questo era il desiderio di Cristo!

8. IL TERMINE "Discepolo" o “discepoli” appare più di 250 volte nel Nuovo Testamento. "Cristiano" o “cristiani” si verifica solo tre volte.

9. Il Nuovo Testamento è un libro scritto dai discepoli, che parla dei discepoli per i discepoli di Gesù Cristo oggi!

10. Ognuno di noi dovrebbe chiedersi, "Io sono un discepolo o semplicemente un cristiano secondo gli standard di oggi?».

11. Una valutazione delle nostre intenzioni e dei nostri desideri più profondi, e scelte specifiche che compongono la nostra vita, può mostrare se ci sono cose che consideriamo più importanti che essere un discepolo Cristo.

12. Alcuni anni fa, A.W. Tozer ha espresso la sua "sensazione che un'eresia straordinaria si era sviluppata in tutti i circoli cristiani:

13. L'idea ampiamente accettata che gli esseri umani possono scegliere di accettare Cristo, semplicemente perché hanno bisogno di lui come Salvatore ma che hanno il diritto di posticipare l'ubbidienza dovuta a lui come Signore della nostra vita!

14. La salvezza senza l’ubbidienza a Cristo, è qualcosa di sconosciuto nelle Sacre Scritture ".

15. Questa "eresia" ha creato l'impressione che sia pienamente accettabile essere un "vampiro cristiano". 

16. In realtà, quello che stiamo dicendo Gesù è: ".. Mi piacerebbe ricevere un può di sangue, ma non voglio essere il suo apprendista, allievo o discepolo.
 
17. Per ora voglio continuare con la mia vita Ci vediamo in cielo!

18. Secondo te, possiamo immaginare che Gesù considera quest’approccio è accettabile?

19. Questo modo irresponsabile che la chiesa ha vive, io credo, spiega il motivo per cui gran parte della popolazione mondiale langue ancora nelle tenebre.

20. Siamo davanti alla la Grande Omissione della Commissione o mandato ricevuto da Cristo!

21. Il grande mandato in Matteo 28: 18-20 ha una magnifica struttura.

22. Comincia con una dichiarazione di potenza: 'ogni potere ... è stato dato a me'. Suona come l'intronizzazione di un re.

23. Questo potente Re dei re, ha un importante messaggio al suo popolo.

24. Il messaggio si compone di due frasi:
•    Il primo è un ordine: Andate dunque e fate discepoli.
•    Il secondo è una promessa: Ed ecco, io sarò con voi sempre, fino alla fine del mondo.

25. Guardiamo nel dettaglio l'ordine di Gesù dà ai suoi discepoli è più lunga e ha una struttura più complessa della prima e l'ultima frase del grande mandato.

Vs. 19 Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, 

Vs. 19 Fare Discepoli - μαθητεύσατε IMPERATIVO
a) formare un allievo.
b) formare dei seguaci di Cristo.
c) I 12 non sono gli unici discepoli.
d) I discepoli (e più specificamente la loro proclamazione della buona novella) sono gli strumenti per il rilascio della potenza di Dio.

2Corinzi 5:18 - E tutto questo viene da Dio che ci ha riconciliati con sé per mezzo di Cristo e ci ha affidato il ministero della riconciliazione.

e) Il proposito, priorità il programma di Dio per i discepoli è fare discepoli!
f) Ha il concetto di moltiplicazione 
g) Per "fare discepoli di tutte le nazioni" non richiede molte persone a lasciare la propria terra, ma obiettivo principale di Gesù 'rimane il compito di tutti i credenti di duplicare se stessi ovunque essi si trovino.
h) Il verbo "fare discepoli", è un’azione che non si ferma dopo che qualcuno fa una professione di fede.

i) Come? TRE verbi che sono subordinati al verbo principale.

I. Andate / andando - πορεύομαι – πορευθέντες - Mouversi da un posto all'altro - a tutta l'umanità
1. L'autorità universale di Gesù è la base della missione universale della Chiesa.
2. Tutte i popoli – etinie.
3. Molti credenti hanno scambiato questo verbo, invece di “andare”hanno messo “aspettare”.
4. Gesù è andato dappertutto, e l’hanno fatto anche i discepoli. 
5. Anche tu sei chiamato ad andare!

II. Battezzando - βαπτίζοντες
1. Atto d’iniziazione
2. Atto d’identificazione
3. Fare l'iscrizione nella scuola di Gesù.
4. Sviluppare una vita di ubbidienza a Lui e ai Suoi comandamenti

III. Insegnando - διδάσκοντες
istruendo, 
1. Insegnare l'obbedienza a tutti i comandamenti di Gesù 'è il cuore di fare discepoli.
2. L'evangelizzazione deve essere olistica.
3. Se i non cristiani non stanno ascoltando il Vangelo, non essere sfidati a prendere una decisione per Cristo.
4. allora la chiesa ha disobbedito una parte della commissione di Gesù.
5. Un vero cristiano sarà sempre uno studente in relazione a Gesù.
6. Non siamo "maestri". Di Maestro ce né uno solo 

Matteo 23 - 8 Ma voi non vi fate chiamare "Rabbì"; perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. 9 Non chiamate nessuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che è nei cieli. 10 Non vi fate chiamare guide, perché una sola è la vostra Guida, il Cristo;

7. Un discepolo impara: 
•    Quando ascolta il suo Maestro
•    Quando pratica l'insegnamento del Suo Maestro 

Matt 5 - 1 Gesù, vedendo le folle, salì sul monte e si mise a sedere. I suoi discepoli si accostarono a lui, 2 ed egli, aperta la bocca, insegnava loro dicendo:

8. La differenza tra Marta e Maria
Luca 10:38-42 - 38 Mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio; e una donna, di nome Marta, lo ospitò in casa sua. 39 Marta aveva una sorella chiamata Maria, la quale, sedutasi ai piedi di Gesù, ascoltava la sua parola. 40 Ma Marta, tutta presa dalle faccende domestiche, venne e disse: «Signore, non ti importa che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». 41 Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e sei agitata per molte cose, ma una cosa sola è necessaria. 42 Maria ha scelto la parte buona che non le sarà tolta».

Tu chi sei? Solo un cristiano, oppure sei anche un discepolo di Cristo? Perché tanta disparità?

Illustrazione:
Immaginate che il vostro vicino di casa incomincia avere costantemente dei problemi con la sua auto.

È possibile pensare, che ha fatto un cattivo affare comprando quella determinata auto.

Ma cosa faresti se si scopre che, di volta in volta, il suo vicino mescola l’acqua nella benzina??

Non è certo colpa del costruttore del veicolo o da problemi meccanici.

In effetti, quella macchina non era stata fatta per lavorare nelle condizioni imposte dal titolare.

Allora raccomandi il vicino di casa per utilizzare solo ed esclusivamente il combustibile adeguato.

È possibile che dopo poche regolazioni, la macchina torni a lavorare bene.

Dobbiamo affrontare le delusioni attuali sulla nel nostro cammino con Cristo in maniera simile.

La tua vita con Cristo in qualità di discepolo, non è stata fatta per funzionare con qualsiasi tipo di "carburante".

Se siamo completamente fermi o camminando solamente a singhiozzo, è perché non ci stiamo dedicando abbastanza per permettere che il Signore prenda il controllo delle nostre vite.

Forse nessuno ci ha mai spiegato che cosa e come dobbiamo fare.

Forse abbiamo imparato la "fede e la pratica" di una qualsiasi chiesa, ma non abbiamo imparato i principi di Gesù.

Coleman afferma: La vita di Gesù ci insegna che trovare e formare degli uomini affinché questi raggiungano altri uomini ancora, deve avere la priorità.

Inizia con alcuni. Non pensiamo di iniziare con un gran numero. Il lavoro migliore è sempre fatto con poche

Oggi tutto questo può incominciare a cambiare e diventare un vero discepolo!
Tu puoi! Lo vuoi?